It’s me

/It’s me
It’s me2017-07-09T23:14:24+00:00

Uno dei mezzosoprani più acclamati della sua generazione, Laura Polverelli ha calcato i palcoscenici di alcuni fra i maggiori teatri del mondo, collaborando con direttori d’orchestra del calibro di Claudio Abbado, Rinaldo Alessandrini, Gary Bertini, Fabio Biondi, Ivor Bolton, Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, Jesus Lopez-Cobos, Ottavio Dantone, Colin Davis, Gianluigi Gelmetti, René Jacobs, Jean-Claude Malgoire, Andrea Marcon, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Antonio Pappano, Carlo Rizzi, Christophe Rousset e Jeffrey Tate…

Ha iniziato la carriera come preziosa interprete del repertorio barocco, accanto ai più importanti direttori specialisti ha dato voce alla riscoperta di opere come L’Argia di Cesti, L’Orione di Cavalli. E stata la Messaggera, Proserpina e Musica nell’Orfeo, Poppea nell’Incoronazione di Poppea di Monteverdi. Ha interpretato molti ruoli di Haendel tra cui Rinaldo, è stata Cornelia e Sesto nel Giulio Cesare. Nelle opere di Pegolesi è stata il ruolo titolo nel Flaminio, Licida ne L’Olimpiade, Giulia nelLa Salustia, protagonista nell’Orfeo di Gluck, Giuditta nella Betullia Liberata di Jommelli.

cherubino_antibes

Il suo repertorio si sviluppa soprattutto con I ruoli rossininiani quali Rosina (Il Barbiere di Siviglia), Angelina (La Cenerentola), Isabella (L’Italiana in Algeri), Isolier (Le Comte Ory), Elena (Donna del Lago), Ernestina (Equivoco stravagante), interprete di riferimento di ruoli mozartiani come Dorabella (Così fan tutte), Annio e Sesto (La Clemenza di Tito), Cherubino (Le nozze di Figaro), Zerlina (Don Giovanni), Idamante (Idomeneo).

In questi ultimi anni si è sviluppata come belcantista con ruoli dai capolavori di Bellini quali Romeo (Capuleti e Montecchi), Adalgisa (Norma), Isoletta (La Straniera). Ha avuto grande successo nelle opere di Donizetti come Giovanna Seymour (Anna Bolena), Elisabetta (Maria Stuarda), Maffio Orsini (Lucrezia Borgia), Sara (Roberto Devereux). La duttilità della sua voce le ha permesso di interpretare anche ruoli del repertorio dell’800 francese tra cui Carmen, Charlotte (Werther), Dulcinée (Don Quichotte), la Muse/Nicklausse (Les Contes d’Hoffmann).

Attiva anche in campo sinfonico, il suo repertorio annovera la Petite Messe solennelle e Stabat Mater di Rossini, Stabat Mater di Pergolesi, Nisi Dominus, Gloria, Juditha Triumphans, Mottetti e Cantate di Vivaldi, la Messa in Si minore di Bach, la Messa in Do minore KV 42, il Requiem di Mozart, La Passione di Gesù Cristo di Caldara, Stabat Mater di Boccherini, Folksongs di Berio, L’Enfance du Christ di Berlioz, i Wesendonk Lieder di Wagner, Rhapsodie op. 53 di Brahms.

È ospite regolare di teatri quali Teatro alla Scala, Wiener Staatsoper, Teatro del Maggio Musicale, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Massimo di Palermo, Bayerische Staatsoper di Monaco, Hamburgische Staatsoper, Teatro Real de Madrid, Opéra de Lyon, Opéra de Monte Carlo, Théâtre des Champs Elysées de Paris, Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, Chicago Symphony, Opera Festival di Pesaro, Glyndebourne International Festival, Festival di Orange, Festival Mozart de La Coruña, Festival de Beaune, Festival de Saint-Denis e Festwochen Alter Musik di Innsbruck…

Fra i suoi prossimi impegni: Maria Stuarda (Elisabetta) all’Opéra de Montecarlo, Falstaff (Meg) a München, Stabat Mater di Pergolesi a Lyon, Les Nuits d’été di Berlioz a Padova, Norma (Adalgisa) a Tokyo, Kawasaki e Kyoto, Falstaff (Meg) al NCPA di Beijing.

%d blogueurs aiment cette page :